Cosa significa insegnare musica ad un bambino? Una scuola di musica su misura per te

 

Cosa significa insegnare musica ad un bambino? Perchè insegnarla? Cosa trasmettere? Quali competenze sono necessarie per sviluppare un percorso coerente e significativo? Il dovere della scuola di musica è quello di formare degli individui sensibili, critici, attenti agli stimoli circostanti; suo obiettivo è quello di creare curiosità, interesse e amore per lo studio, per la conoscenza, per le relazioni e le interrelazioni disciplinari e socioculturali. Non è certo compito della scuola di musica creare dei piccoli artisti e non deve mirare esclusivamente a prodotti musicali ma fondamentalmente al suono (in termini di ascolto e produzione) e alle sue caratteristiche, ai suoi significati, alle sue infinite possibilità combinatorie.

 

Insegnare musica significa quindi da un lato rendere consapevoli i bambini del "paesaggio sonoro" in cui si trovano a vivere (ascolto, percezione, analisi), e dall'altro, sfruttando le competenze naturali e quelle che man mano vengono acquisendo, una produzione di eventi sonoro-musicali che traducano più o meno fedelmente la loro sensibilità. Significa inoltre mostrare ai bambini che anche i fenomeni sonoro-musicali possiedono un "nome", hanno dei sistemi di codificazione e decodificazione sia personali che collettivi e quindi culturalmente condivisi.

 

Ma perchè insegnare educazione al suono e alla musica? Basterebbe domandarsi che tipo di rapporto noi stessi abbiamo con il mondo dei suoni e della musica, cosa ascoltiamo, come ascoltiamo. Basterebbe pensare a quante e quali emozioni genera l'ascolto o la produzione (strumentale o canora) di un brano musicale per capire la unicità delle reazioni a questo fenomeno. Non potendo essere vista né toccata e tantomeno odorata o gustata, i suoni e la musica hanno una relazione con il divino, con la sfera magico religiosa, con l'anima e con le emozioni, con tutto ciò che non é palpabile. Fornire ai bambini un'attenzione a tutto questo non è cosa di poco conto, ma sicuramente un obiettivo nobile a cui non dobbiamo rinunciare e che ogni scuola di musica dovrebbe perseguire!